lunedì 26 settembre 2011

Sono talmente stupidi...


E’ talmente stupido che non meriterebbe nemmeno che io ci scriva qualcosa su, pertanto voglio chiarire che se sto scrivendo quello che tra poco leggerete, lo sto facendo solo per dimostrare che chi sta al Governo non ha la minima idea di quello che sta facendo, che la maggioranza è in agonia e si sta agitando inutilmente come fanno i gatti che si rotolano a terra vorticosamente dopo che una macchina gli ha appena spezzato la spina dorsale. Si fa un gran parlare del DDL ammazza blog che sta per essere votato dal “Governo”, addirittura con voto di fiducia. Si tratta di un disegno di legge che contiene una disposizione per cui ogni gestore di "sito informatico" ha l'obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione, senza possibilità di replica, e chi non rettifica paga fino a 12mila euro di multa. A parte il fatto che ho appena prenotato uno spazio blog in un server straniero, addirittura in nazione extra UE, e se mi censureranno qui proseguirò da lì, dove le leggi italiane non valgono, quindi nemmeno le multe. Però il gatto è davvero in agonia, lo ripeto, e si sta agitando impazzito sul ciglio della strada peggiorando solamente la sua situazione. La norma in questione è stata pensata perché non possa concedere repliche, senza le lungaggini legali tanto invise al nostro sbrigativo Premier , ma per far questo è stata scritta in termini talmente ampi da risultare autolesionisti. Lì per lì sembrerebbe che si tratti di una norma che metta il bavaglio alla rete, quindi non solo al mio blog (che non conta una cazzo), ma anche a quelli di nomi come Travaglio, Padellaro, Telese, eccetera. Però se ci rifletti su un attimo ti accorgi che ci andranno di mezzo anche i blog di gente come Sallusti, Porro eccetera. Poi ad un ultima e più attenta lettura ti rendi conto che… ed è questo l’aspetto più affascinante, la norma parla di “sito informatico” e di “contenuto”, termini enormemente generici che prestano il fianco a richieste di rettifica non solo verso semplici blog ma verso qualsiasi parola pubblicata su qualsiasi sito italiano quindi anche verso siti… che so… faccio qualche esempio? Giornale.it; Panorama.it; TgCom.it; Libero-News.it; LaPadania.com; eccetera, eccetera, eccetera. Devo dire altro? Non credo. Lo ripeto, sono talmente stupidi che non meritavano nemmeno che io ci scrivessi qualcosa su, ma questa è la classe dirigente che ci “governa”… e ogni tanto sputtanarli mi piace ancora.,

domenica 25 settembre 2011

La tattica del terrore

Fate con me questo gioco: pensate a quante persone conoscete abbastanza profondamente da saperne i gusti e i comportamenti. Parenti, amici stretti, mariti, amanti, fidanzati, compagni ed ex, colleghi di lavoro, tutti. Per approssimazione potremmo dire che di queste persone ne conosciate qualche decina, diciamo 50? Facciamo meno, 30! Bene, ora riflettendo bene di queste 30 persone che conoscete perfettamente quante "giocano" in borsa? Attenzione, non sto dicendo persone che abbiano risparmi, ma persone che abitualmente comprano e vendano titoli azionari in borsa. A questo punto tra di voi ci sarà qualcuno che dovrà ammettere di non conoscerne nessuno, altri, molti di meno, dovrà ammettere di conoscerne forse uno. Ecco qua, la statistica è fatta, approssivativamente meno dello 0,1  della popolazione italiana adulta  investe in Borsa, una statistica più precisa si aggira attorno allo 0,05, ma teniamo come dato sensibile lo 0,1%.  Attenzione, io ho parlato di popolazione adulta, diciamo sopra i 30 anni, quindi considerando che in Italia siamo circa 60 milioni, e ipotizzando che circa il 40% di questa popolazione sia sotto i 30 anni, rimangono più o meno 40 milioni di adulti, per lo 0.1% fanno 40.000 persone. Ora chiedetevi, come cacchio fanno appena 40.000 persone a mandare in malora 60.000.000 di persone mandando a picco la Borsa nazionale e causando sconquassi indescrivibili a livello internazionale, spread sul Bund, eccetera?
Tutto questo preambolo mi è servito solo per farvi capire che tutto quello che sta accadendo, tutto quello che leggete suo giornali, non è causato da investitori pavidi che scappano dai loro investimenti, ma è il frutto di una strategia di grandi gruppi di potere finanziario, gruppi che non creano niente, nemmeno uno stuzzicadente, ma che si arricchiscono solo facendo speculazioni.
Solo quando si prenderanno provvedimenti seri contro questo tipo di speculazioni, potremo avere il controllo e si eviteranno le crisi periodiche che stiamo vivendo.

domenica 18 settembre 2011

Lo Sceriffo di Arcore

Ormai è scientificamente provato, il Berlusca è un discendente diretto dello Sceriffo di Nottingham... il sangue non mente e le tendenze sono le stesse.
video

lunedì 12 settembre 2011

11 o 12 settembre?

Jurgen Stark
Il terrorismo ormai non ha più bisogno di armi di distruzione di massa, non ha più bisogno nemmeno delle armi convenzionali, basta prezzolare qualcuno che con qualche dichiarazione fuori posto o qualche azione plateale spaventi i mercati e faccia bruciare in tutto il mondo migliaia di miliardi in pochi minuti. Volete un colpevole? Eccolo, io controllerei i suoi conti per vedere se magari ha ricevuto qualche... cospicuo versamento prima di dimettersi dal Board della BCE. C'è poi un particolare bizzarro, basta restringergli un po' i baffi e levargli gli occhiali per accorgersi che assomiglia in modo preoccupante ad un personaggio che ha lasciato dietro di sé milioni di morti. Nel mondo della finanza vanno scritte nuove regole per impedire a soggetti come questo di far danni in nome di non si sa quale moralità o coerenza.

AUGH!!!