venerdì 17 giugno 2011

Ho smesso

Ho smesso di seguirlo. Già qualche settimana fa avevo deciso di cancellarlo e lo avevo fatto, ma probabilmente ho sbagliato qualcosa ed è rimasto lì, nell'elenco. Ieri sera invece l'ho cancellato, definitivamente, basta, non ne potevo più. E' uno dei blog più seguiti d'Italia ma, e mi duole infinitamente dirlo, rappresenta davvero "la peggiore Italia" a cui si riferiva Brunetta. All’inizio ti attira, ti seduce, ti affascina, gli argomenti che tratta sono rivoluzionari, ma nel vero senso della parola “rivoluzione”, poi però a lungo andare ti accorgi che tutto rimane in superficie, epidermico, senza nessun approfondimento. Tante denunce, tante critiche, critica distruttiva, ma mai niente di costruttivo, mai nessuna proposta, il tutto poi condito da uno politically correct molto snob, estremista, a prescindere. Una specie di “premesso che so tutto io e voi non capite un cazzo, armatevi e partite”. Olè!
Sono un tipo a cui piace più risolvere che protestare, credo nella consequenzialità del pensiero umano, se trovo un problema lo denuncio e cerco di risolverlo, non mi limito a denunciare il problema per poi aspettare che qualcun altro me lo risolva. J. F. Kennedy nel suo discorso di investitura disse “ non chiedetevi cosa possa fare lo Stato per voi, chiedetevi semmai cosa potete fare voi per lo Stato”. Ecco, per le persone di cui parlo l’impegno sta nel criticare, per me invece l’impegno è nel fare, non nel far fare a qualcun altro o, ancora peggio, nel parlare e basta. E’ una questione di prospettiva diversa, dal mio punto di vista sono più operativo, quindi concreto e a volte persino brutale, dal loro punto di vista… non sanno uscire dai presupposti, tutto rimane nelle parole, tante parole, fiumi di parole... . Ok, sono sanguigno, lo ammetto, diretto, a volte anche troppo esplicito, ma sempre schietto, quello che dico privatamente lo dico anche pubblicamente, e me ne assumo la responsabilità. Quindi mi dispiace, ma se devo mandare affanculo qualcuno ce lo mando, ad alta voce, lo scrivo, non mi limito solamente a pensarlo dentro di me esternando però qualcosa di meno compromettente.

In passato ho conosciuto qualche collaboratore del blog in questione, immediatamente ci fu attrazione (mentale), poi da entrambe le parti ci fu il desiderio di marcare il proprio territorio. Io non scriverei mai pubblicamente parole appassionate in difesa degli immigrati, per poi privatamente dichiarare di non uscire la sera per paura di essere violentata da qualche rumeno, eppure a me è capitato di leggerlo e di sentirlo. Questo significa pensare "vaffanculo" per poi scrivere "orsù Viva Dio" e a me certe cose stanno sui qualleri. Io chiamo le cose e le persone con il loro nome, le merde le chiamo merde, non le chiamo deiezioni, e i nani li chiamo nani, non li chiamo diversamente alti, LA LORO MALATTIA SI CHIAMA NANISMO NON SI CHIAMA DIVERSAMENTE ALTISMO!!! Ne ho le pacche piene di giri di parole, di chiacchiere, non ne posso più di “piattaforme programmatiche” di “si può fare ma anche no”, soprattutto poi, non ne posso più che certi sepolcri imbiancati stiano lì a pontificare, a giudicare, a pesare le parole:

“hai fatto un torto a tutti coloro (e sono e ne conosco personalmente tanti) che pur avendo un corpo - per qualsivoglia variabile - 'fuori dalla norma' non pensano né agiscono così, neanche lontanamente”.

Smettila di trattare le parole come se fossero dei missili fuori bersaglio, non ci sono stati morti o feriti indesiderati, niente effetti collaterali, quelli a cui ti riferisci hanno capito benissimo cosa intendevo dire, tu invece non ci arrivi. Non è colpa di nessuno, men che mai la mia.

"E considera infine che a distruggere sono buoni tutti mentre la società da costruire dopo richiederà ben più impegno - e certo le premesse non possono essere i pregiudizi". 

La società da costruire dopo cosa? Dopo la guerra? Dopo la rivoluzione? Mi accusi di usare parole pesanti come macigni e tu vuoi fare la rivoluzione? Non  ho mai sentito parlare di una rivoluzione senza violenza. Ma la senti la puzza delle stronzate che dici? Non capisco, lo ammetto, sono un riformista mi spiace, la rivoluzione mi è estranea. Tu invece ti professi rivoluzionaria, ma della specie peggiore, una rivoluzionaria teorica, di quelle che in montagna con la Resistenza non ci sarebbe mai andata per paura. Io sono riformista si... ma in piazza a farmi spaccare la faccia e la testa dai fascisti di Almirante e di Rauti ci sono stato. Parliamo due linguaggi diversi, si chiama effetto Babele.

Tra qualche ora scriverò un post che potrebbe essere l'esempio di come si deve tenere un vero blog politico, come lo intendo io, riformista e propositivo, non rivoluzionarioe e nemmeno teorico. Non pretendo che tu e i tuoi amici possiate capire, ma in definitiva ci spero, la speranza è sempre l'ultima a morire, mentre in guerra e nella tua rivoluzione la prima vittima è sempre l'innocenza.





AUGH!!

24 commenti:

Occhio.Cavo ha detto...

combattivo! per di più pensando ai due blogger cui ti riferisci...

Venerdi Sushi ha detto...

:) riformista di destra...
sono un dinosauro in estinzione

Occhio.Cavo ha detto...

mi verrebbe da dire una nuova specie.

Venerdi Sushi ha detto...

:)
una mutazione genetica
WOW!!!

Occhio.Cavo ha detto...

si esatto.bisogna vedere se si riesce a sopravvivere.non puoi star da solo

petrolio-muso ha detto...

è quel che si sta cercando di fare nel mio paesotto, fare nomi e cognomi, sputare in faccia a costoro le bugie finora raccontate e dire chiaramente in faccia alla gente quali siano queste bugie. Spero che si ricominci ad agire e nel bene di tutti. C'è chi (i soliti noti) cerca di scoraggiarci e di portare acqua al suo mulino ma ho detto basta ai partiti e voglio dar voce alle persone. Di tutti questi che sanno solo blaterare mi son stancata, anzi, diciamolo chiaramente, mi son scatafasciata!

Venerdi Sushi ha detto...

E siamo in due!!!

Dea ha detto...

non oso commentare e lo sai, non oso infilare una parola...
mi inchino, esattamente come sai che farei davanti alla tua mente.
grazie per ciò che dici e FAI!
Sono con te!

Dea ha detto...

ps. mentre ti contemplo in silenzio.

Venerdi Sushi ha detto...

(idem)

Dea ha detto...

sei un GRANDE.. sono anni che lo dico.

Minerva Jones ha detto...

"In quanto ad Augh vorrei ricordarti che tale saluto non esiste in nessuna delle oltre 300 lingue native americane, bensì è un'invenzione dei film western messa in bocca agli indiani dai 'bianchi' dell'epoca e divenuta poi un diffusissimo stereotipo. Augh invero in inglese esiste, ma come esclamazione di frustrazione e impotenza: pensateci, quando chiudete così i vostri post, che l'effetto potrebbe essere il contrario di ciò che desiderate".

Tutto il discorso di questo post dimostra che non hai capito una parola - non una - di ciò che ti hio scritto. E come hai fatto in altre occasioni, hai costruito post sull'invettiva contro un'altra persona piuttosto che scriverne di originali o argomentare ciò che ti veniva mosso come occasione di riflessione. Sull'innocenza... beh, uno per cui qualsiasi problema si risolve annientando l'interlocutore con la minaccia fisica, con la censura, con i pugni nello stomaco, non credo possa mettersi in bocca quella parola. Ciao, auguri! E non 'augh' per le ragioni di cui sopra ;-)

Dea ha detto...

dico la mia:
leggete troppi blog del cazzo in giro per pensare minimamente di pensare una cosa del genere di quest'uomo... evidentemente non lo si conosce, evidentemente non LO SI LEGGE A DOVERE DA CAPO A PIEDI.
Minerva mi scuso, tu hai un sacco di parole, sei brava ma secndo me non hai detto un cazzo di poco poco vicina alla realtà di quest'Uomo.

AUGH (so' repressa)

Minerva Jones ha detto...

Ah, e rispetto alla discrepanza tra pubblico e privato, mi conosci abbastanza da sapere di avermi fatto un grosso torto ad avermi messo in bocca parole/valutazioni che non ho mai detto :-(
Sulla questione immigrazione abbiamo parlato a lungo, e quella frase sulla possibile violenza da parte di un rumeno è proprio una tua invenzione tagliando e cucendo come fai abitualmente da discorsi ben più articolati e complessi.
E' un grosso spreco di energie dover continuamente rispondere ai torti che ti fanno gli interlocutori. Ma a te cosa importa? Tu la correttezza hai appena detto che non sai cosa sia, e ti inventi la realtà per sostenere le tue prospettive.hai un casino di tempo da perdere e io sono quella che ha un pugno di mosche in mano. Questa è una tua solita illazione - di me non sai nulla da mesi - ma se fosse così, non potrebbe anche essere perché non ho prestato il fianco alla corruzione, alle perversione e a soluzioni di comodo?

Minerva Jones ha detto...

@ Dea: guarda che l'ho capito perfettamente, e lui sa bene che rispetto ad altre questioni ha (avuto) da me apprezzamento e stima. Ma no: in generale non ho piacere d'essere vicina alla realtà di uno che argomenta a suon di taglia-e-cuci, violenza e spesso un'attitudine sanguigna che ne inficia la qualità riflessiva. E non credo abbia bisogno di avvocati difensori - è abbastanza violento da uccidere da solo chi la pensa in modo diverso dal suo. Ciao, Dea.

Venerdi Sushi ha detto...

Minerva... di tutto quello che hai scritto ritengo doveroso da parte mia chiarire solo una questione: io di tempo da perdere non ne ho. Per tutto il resto, davvero, non entro in particolari, hai fatto tutto da sola. Aspetto tuoi commenti al mio post con le proposte, ma non credo che arriveranno, tu e i tuoi amici di là sapete solo gonfiarvi il petto e la bocca di "legittimo sdegno" ma quando si tratta di scendere dalle parole ai fatti è tutta un'altra musica, vero?
A
U
G
H
!
!
!

Dea ha detto...

infatti non ha bisogno di Avvocati, infatti non è violento quanto me quando per caso mi tocca leggere chi SOTTOVALUTA... sai divento un giuaguaro. Non ti permetto di parlare in questo modo di una persona come Venerdì... TU Minerva non lo conosci, no!

ps. MI PIACE IMPICCIARMI E FARMI I CAZZI DELLE PERSONE CHE MI piacciono particolarmente soprattutto quando lo devo fare con le donne, visto che lui è così gentiluomo da non ancora averti detto ciò che meriti. perché HAI ESAGERATO COI TUOI PAROLONI!

Scusa Venerdì.

Kamala ha detto...

Signori miei ...a me pare sia giunta l'ora di prendere in mano il bastone.....
la lega parla di schiaffi.....è perchè non ha ancora assaggiato le bastonate.....e basta col buonismo.....massacriamoli cazzo.....
Augh!!!!....ahahahha....mi son permessa ...spero non le dispiaccia Venerdì....

Venerdi Sushi ha detto...

ahhahahahhahhaha
kamala
permesso accordato
facciamo un nuovo blog e chiamiamolo
AUGH!!!

Kamala ha detto...

a me augh piace...è un modo originale per chiudere....mi ricorda molto la mia infanzia quando si giocava agli indiani in tempi ancora non di politically correct.......quando ancora non lo prendevamo in culo con gusto...e non è riferito al sesso....

Kamala ha detto...

il commento sul ministro tascabile non ti è piaciuto?

Venerdi Sushi ha detto...

Kamala, per carità, le critiche le accetto sempre, e la tua era una critica garbata e sintetica, il tipo di critica che mi fa riflettere. Quello che non gradisco invece è la prosopopea di chi pontifica, te ne sarai accorta... ;)

Kamala ha detto...

certo che me ne sono accorta........non aggiungo altro perchè il blog non è mio .....ma ha benedetto pure me ieri...ahahahh....

Venerdi Sushi ha detto...

ahahahahaha
si si
pontifica con chiunque