domenica 27 febbraio 2011

Berlusconi come Stalin...

Cosa hanno in comune personaggi come Berlusconi e Stalin?
Hanno studiato entrambi in scuole private cattoliche...


4 commenti:

Il Discepolo ha detto...

E' spaventoso come si evolvono glie eventi, il PD perde punti e leader. Vendola caso Tedesco, Bindi candidata premier e Bersani si incazza.
In tutto questo Berlusconi gode e si rintana nell'appoggio della chiesa con il secco no ai matrimoni gay e alle adozioni per i gay. Ritorno alla retorica del '94 per tirarsi su e recuperare il favore degli elettori. Molto male, ancora una volta B. confonde quando c'è ben altro di cui discutere. E' crisi ma in tutti i sensi.

Venerdi Sushi ha detto...

Berlusconi fa della demagogia la sua arma preferita, ma in questo momento non deve nemmeno sforzarsi più di tanto, visto che l'opposizione sa solo criticare senza tirar fuori un'idea, una proposta, niente di qualificante. La vera opposzione la stanno facendo i magistrati, è questo è triste, molto triste.

Il Discepolo ha detto...

Stiamo messi malissimo altro che chiacchiere.

ASSERGI ha detto...

E vi andrà sempre peggio perchè siete in malafede nella società come in rete; la gente alla fine se ne accorge, capisce che sapete solo srumentalizare le cose e raccontare solo le "verità" parziali che vi fanno comodo. Volete far credere che dalle scuole cattoliche sono usciti solo personaggi come Berlusconi e Stalin! Sono uguali solo per voi e le poche migliaia di alternativi ad u tanto al chilo che vi seguono. Così raccontando balle non andrete mai da nessuna parte.