domenica 27 marzo 2011

Caro Umberto...

Caro Umberto

Ti scrivo per ringraziarti di esserti trattenuto dal dire con sincerità quello che realmente pensi a proposito dei profughi di Lampedusa, ti sei limitato a dire che vanno riportati a casa senza specificare come, grazie. Mi rendo conto che il calcolo politico e la necessità di non inimicarti la parte cattolica dell'elettorato ti abbiano consigliato di moderare le tue parole, ma sono lo stesso consapevole che se avessi potuto parlare liberamente avresti detto ben altro. Per questo motivo voglio sottoporti il risultato di una mia ricerca. Ho scoperto una cosa molto interessante, anche tu sei parente di emigranti, e già... anche tu come tutti gli italiani hai tra i tuoi avi dei morti di fame che sono emigrati negli Stati Uniti, e non sono nemmeno pochi. Magari tra qualche giorno potrò completare l'informazione con altri tuoi parenti emigrati in Sud America, per il momento accontentati di sapere che dal registro degli sbarchi risultano 399 Bossi, rispetto ai miei 29 omonimi i tuoi sono una enormità. Non sono certamente tutti parenti tuoi, ma puoi scommettere che di tuoi ce ne sono e che sono anche rimasti là. Che facciamo? Li rimandiamo a casa tutti?

20 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Umberto come Hitler

Il Discepolo ha detto...

150 anni, viva l'Italia. Bossi è un masochista.

Anonimo ha detto...

...mettetevi d'accordo
uno gli da del sadico (xche' hitler era un povero sadico impotente)

l'altro del masochista (anche se credo tutt'altro visto che ama essere attivo e non passivo)
e se poi siete così contenti di sti emigranti....portateveli a casa vostra,o sapete fare solo beneficienza con le tasche degli altri?
Tutti a stupirsi
a farse versetti di sdegno,a dire "ohhhhhh "vostro" dio che brutte cose che succedono.
Ma chissa' xche' queste stesse persone scavalcano senza nessun problema i NOSTRI barboni che troviamo nelle NOSTRE piazze! O a girar la testa quando vedono i NOSTRI anziani di sera vicino i bidoni dei supermercati!
Sistemiamo le cose in casa nostra prima di fare i bravi samaritani!
Firmato
una demente

Il Discepolo ha detto...

Illuminaci Anonimo/demente.
A parte che il concetto è decisamente un altro, leggi meglio. Si parla do coerenza.

Anonimo ha detto...

...beh essendo "discepolo" non puo' far altro che aspettare che altri illuminino il tuo cammino e la tua mente vero?
Da solo non ci arrivi eh!
E il mio commento era ed E' perfettamente in tema cicciolino bello.
Firmato
unA demente

Il Discepolo ha detto...

Mi arrendo, se sono cicciolino bello, devo per forza. Ma davvero, spiegaci qual è il tuo pensiero a riguardo.

Venerdi Sushi ha detto...

Azz... mi allontano un attimo e mi scoppia una flame war nel blog. Non vi posso lasciare soli un attimo. In ogni caso penso che i nostri barboni e i profughi abbiano lo stesso problema: la scarsa, anzi la assente volontà da parte di chi potrebbe e dovrebbe aiutarli. Non ci sono primi, solo ultimi.

Dea ha detto...

esatto, si parla di persone, qua... oppure prima di salvare un essere umano gli si chiede da dove cazzo viene, anonimo? mah... salva anche tu un barbone... tutti quei profughi sono il risultato delle ruberie dell'occidente che noi occupiamo per un culo (fortuna) a noi sconosciuto. ciao Venerdì.

Venerdi Sushi ha detto...

@Dea: non avrei saputo sintetizzare meglio.
:-)

Anonimo ha detto...

ma che ragionamento e' "chiedi da dove CAZZO viene?)
hai detto bene, PROFUGHI e non CLANDESTINI!!!!
I profughi dell'Eritrea vanno si aiutati...ma qui si parla di CLANDESTINI!!! Ne conosci la differenza????
Firmato
una demente

Venerdi Sushi ha detto...

@Anonimo: già da un paio di posts sto scrivendo che una nazione come la nostra, che vanta una storia centenaria di emigrazione, di esportazione di morti di fame, non può permettersi di respingere nessuno, che si tratti di profughi in fuga dalla guerra, o di clandestini in cerca di lavoro, i debiti con la storia si pagano. A parte questo, trovo lecito che il ùgoverno italiano cerchi di arginare la marea in arrivo, quello che non trovo lecito è che di fronte ad una emergenza si lasci parlare un cerebroleso.

Dea ha detto...

ANONIMAAAAAAAAAA! SONO UNA CLANDESTINA DI QUESTO MONDO DI MERDA, MA SONO NATA IN ITLAIA. (mi davi forse dell'ignorante dal momento in cui non facevo differenza di aggettivi visto che cmq parlavo di persone?). Ciao Venerdì.

Anonimo ha detto...

non ci riesci proprio ad non usare termini e modo da osteria di bassa lega eh.
E secondo me non ci arrivi proprio quando leggi certe cose.
E la differenza c'e' e si VEDE anche se sono tutte persone.
Firmato
Una demente

Dea ha detto...

non riesco "ad" non usare termini e modi di bassa lega, no! (che cazzo hai scritto?)
non ci arrivo, no. correggi pure le mie sacre parolacce, perché no hai altri argomenti su cui discutere. ti rispetto, clandestina pure TE, DEMENTA!

Anonimo ha detto...

PE PE PE PE PE PE PE PE PE PE
UPA NEGUINHO NA ESTRADA
UPA PRA' LA E PRA' CA'
VIRGEM QUE COISA MAIS LINDA
UPA NEGUINHO COMENCANDO A ANDAR
COMENCANDO A ANDAR COMENCANDO A ANDAR

ZAZUERA ZAZUERA ZAZUERA ZAZUERA

A-E-I-O-U IPSELON
A-E-I-O-U IPSELON

Baila guapa,e grazie x la correzione,
In italiano si scrive demente pero eh...anche se femminile non esiste dementa :)))))

Venerdi Sushi ha detto...

Evvai...
facciamo il trenino come a Capodanno?

Anonimo ha detto...

♫ siii il trenino siii ♫
posso stare davanti pero'?? ;-)

Dea ha detto...

ettepareva. alla fine buttano tutto in caciara.. perché le cazzate ormai so' troppe pure per loro.
Venerdì... quanta pazienza hai caro tesoro mio.
baci... e mettite dietro a me, sto più sicura.

Venerdi Sushi ha detto...

Azz...
è un invito ufficiale?
:-)

Dea ha detto...

uhmmmmmmmmm non farmici pensare. smack! :)