mercoledì 9 marzo 2011

Una croce sul calendario...

" E lascialo un po' stare il Berlusca sul blog, azzzzzzzo mi fai venire l'ansia ogni volta che ci passo, pare oramai una lotta personale... ti ha forse picchiato da piccolo?"

Questo è un messaggio che ho ricevuto ieri, ancora ci rido su, e francamente non so dare torto a chi me lo ha scritto, per cui oggi... niente BERLUSCA!!! Si parla dei leghisti.  

L'ultima trovata della Lega ha del ridicolo (quindi ci sarà sicuramente lo zampino del "trota"), infatti vogliono limitare l'accesso dei terroni agli alpini. La proposta (che è già materia di discussione in Parlamento) non è che sia totalmente peregrina, in definitiva è più portato ad entrare negli alpini chi nelle montagne ci vive da sempre. Ma in una situazione come quella attuale, con i problemi che stiamo vivendo, e con il 150° anniversario dell'unità alle porte, forse sarebbe stato meglio occuparsi di altro. A parte il fatto che c'è pur sempre il 9° Reggimento Alpini di stanza a L'Aquila, e quindi il problema dei terroni nemmeno si porrebbe, ma persino l'ultra leghista Gentilini ha detto che certi discorsi non servono a niente e ha anche aggiunto che sarebbe “meglio ripristinare la naja, i giovani hanno bisogno di disciplina”. Mi vien quasi da piangere, è la prima volta che mi trovo perfettamente d'accordo con un leghista. Metto un segno sul calendario, data da ricordare. 

5 commenti:

Anonimo ha detto...

essendo veneta al 100% l'argomento lo conosco abbastanza bene. in realtà,l'articolo dà una visione un po' distorta del veneto o di quel che si pensa. se non ci sono veneti o friulani o piemontesi ecc è perchè quì non interessa a nessuno,o a pochissimi, fare l'alpino. ma le feste degli alpini sono sempre piene di gente, anche di ragazzi molto giovani,ma si va per bere e cantare canzoni della tradizione per esempio.è una festa,una vera grande festa, molto folkloristica spesso. alla gente non importa se l'alpino è del nord o del sud quando è militare. e nemmeno quando si fa festa.queste sono sparate, si nutrono e cercano l'eco dei media per questo è sbagliato metterli in prima pagina. è come il famoso caso del S.P.Q.R di Bossi con relativo pranzo pacificatore, l'importante è aver detto.poi possono ritrattare, dire che è uno scherzo e in buona parte lo è.il punto è: averlo detto.è strategia .

Venerdi Sushi ha detto...

@Anonimo: una veneta non leghista... me la mandi una foto? A parte gli scherzi, ti ringrazio per la tua testimonianza, e concordo con la tua analisi.

ecudiélle ha detto...

in compenso hanno avuto l'idea non scema di presentarsi da soli, senza compagni di pdl alle prossime elezioni amministrative che comprendono città come treviso dove beccheranno il 50% e più.
Politicamente non sono così lessi e ingenui

ecudiélle ha detto...

in compenso hanno avuto l'idea non scema di presentarsi da soli, senza compagni di pdl alle prossime elezioni amministrative che comprendono città come treviso dove beccheranno il 50% e più.
Politicamente non sono così lessi e ingenui

Inneres Auge ha detto...

Niente berlusca si parla dei leghisti.
Dalla padella alla brace!